Article Milano Post: “Parole Dipinte”: Serata Dedicata Alla Pittrice Dodicenne Clara Woods

Clara Woods è un’artista fiorentina con una storia speciale alle spalle e un brillante futuro davanti. Nonostante i suoi 12 anni, infatti, quella di Milano (20 ottobre, Inner Revolution Studio ore 20.45) è già la sua sesta personale di pittura e sarà accompagnata, in questo caso, da uno spettacolo teatrale, curato dall’attrice, formatrice teatrale e danzaterapista Lavinia Costantino, che racconta la storia e l’arte della giovanissima pittrice.

Clara non può parlare a causa di un ictus perinatale, ma conosce tre lingue (italiano, inglese e brasiliano) e usa le dita per comunicare con il mondo e il pennello e i colori per esprimere i suoi stati d’animo.

“Cancellando la linea dell’orizzonte, le ombre e le luci che il destino aveva riservato per lei, – spiega Marco Biscardi, noto artista e critico d’arte italiano, parlando di Clara – la sua è diventata un’esistenza cubista, che ribalta costantemente le prospettive e annienta le regole alle quali tutti credevano dovesse sottostare”.

Con un impegno e una costanza quotidiani, che la aiutano a rimanere concentrata e rilassata, Clara costruisce a colpi di pennello il suo futuro. La sua produzione artistica, infatti, è tanto prolifica quanto fruttuosa, al punto che le ha permesso di presentare in ogni personale una collezione interamente nuova e di ottenere l’approvazione da parte del Tribunale per aprire una propria partita IVA, nonostante la minore età (caso unico in Italia).

“Qualche anno fa – racconta l’artista Astrid Hohenegger – ho intrapreso con Clara un percorso artistico, studiato attorno alle sue esigenze e bisogni, aiutandola a trovare un canale espressivo adatto a lei. Clara ha mostrato fin dall’inizio un approccio istintivo verso la pittura. Con gli anni ha potuto maturare una modalità pittorica spontanea con una gamma cromatica intensa, uno stile autentico che rispecchia i suoi stati d’animo. Essendo la pittura un canale comunicativo extra verbale, ha dato a Clara l’opportunità di comunicare con se stessa, di entrare in contatto con i suoi sentimenti ed emozioni, rendendo partecipi gli altri, attraverso i suoi quadri”.

Un successo, quello di Clara, che si esprime anche nel crescente seguito che la pittrice sta raccogliendo sui social network: su Instagram conta oltre 17mila follower che la supportano con grande entusiasmo e per i quali lei riesce ad essere di grande esempio e ispirazione, aiutandoli a trovare nel racconto delle sue giornate la motivazione per sperimentare la propria vena artistica o anche solo per tornare a sorridere.

Una fama internazionale, quella della giovane fiorentina, che l’ha di recente portata ad esporre presso il Kobe Art Marche, in Giappone, nell’ambito di un allestimento curato da Systema Gallery.

Le prossime tappe? Ancora Arezzo e Faenza, di nuovo Firenze e a dicembre Miami!

 

Font: Milano Post