Article Ability Channel: Parlare con le immagini…

Ciao sono Clara, Clara Woods! Non posso parlare perchè ho avuto un ictus, ho difficoltà a scrivere e leggere. Capisco l’inglese, l’italiano e il portoghese. Amo vivere, viaggiare, nuotare, mi piacciono i gelati e adoro dipingere. Attraverso i miei dipinti riesco a comunicare, allento la pressione, posso rilassarmi, posso esprimere i miei sentimenti e sentirmi al 100% me stessa. Benvenuto nel mio mondo!

 

L’infanzia di Clara Woods

Così recita l’home page di Clara Woods, nata nel 2006 a Firenze da una mamma brasiliana, Betina Genovesi e un papà canadese, Carlo Woods. Il destino sembra essere stato con lei davvero crudele: Clara Woods infatti viene al mondo con una grave malformazione cerebrale provocata da un ictus quando ancora era nel pancione della mamma. I medici, quando se ne accorsero alcuni mesi più tardi, dissero che non avrebbe potuto camminare, parlare, comprendere…prospettarono una vita da vegetale. Ma la storia invece prende una piega ben diversa…

 

Clara Woods e il linguaggio della pittura

Clara ha due genitori evidentemente straordinari: superato lo shock della terribile notizia Betina e Carlo cominciano la loro lotta per sfidare una sorte avversa. Inizia un percorso riabilitativo che consente a Clara di scoprire un linguaggio nuovo, fatto di colori ed immagini. Non ha ancora 4 anni quando con la tavolozza comincia a dipingere dando sfogo alla sua creatività. E ci si accorge che la pittura diventa il suo modo di comunicare con il mondo esterno. Le sue emozioni prendono forma attraverso i più svariati soggetti che spaziano dagli animali ai paesaggi, passando per autoritratti e opere astratte.

Il riferimento artistico di Clara Woods diventa Frida Kahlo: “La pittura della Kahlo le apriva l’anima, la imitava, comunicava con noi con i gesti e con i colori di questa donna così creativa capace di convivere anche lei con un grave problema di disabilità” dichiarò la mamma in un’intervista riportata dal Corriere.it. Una passione che cresce per poi interrompersi e poi riprendere ancora con maggior verve.

 

L’artista

La storia di Clara e della sua famiglia rappresenta un altro straordinario esempio di come le previsioni mediche possano essere sovvertite. Grazie alla sua tenacia e a quella dei suoi genitori ha acquisito una certa autonomia nel camminare e addirittura nel correre anche se per brevi tratti. Ma soprattutto ha trovato il suo modo di stare nel mondo attraverso la pittura.

Clara Woods è oggi una pittrice che al suo attivo può vantare già diverse mostre: Firenze, Roma e Milano. Sul suo portale alcune opere sono già state vendute. Su Instagram ha più di 12.000 followers. La sua pagina Facebook piace a più di 2.000 persone. Oltre ai tradizionali organi di informazione sulla disabilità come Disabili.com, Superabile Inail, Superando.it,Osservatorio delle malattie rare, ha scritto di lei anche l’Espresso e il Corriere.it.

Complimenti piccola grande artista!

 

Fonte: Ability Channel