Please write to info@clarawoods.art or whatsapp to +39 3349266020 for access to prices.

Disabili.com: La pittrice disabili lancia la campagna #soloungelato

Parte da Calenzano (FI) grazie alla giovane pittrice disabile Clara Woods e alla Fondazione Claudio Ciai Onlus l’iniziativa #soloungelato, una campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i genitori che ha l’obiettivo di incentivarli a insegnare ai propri figli a interagire di più con tutti quei bambini e ragazzi che - a causa di differenze di provenienza e abilità - si sentono esclusi e a inviarli a condividere anche “solo un gelato”.

Di Clara, la pittrice dodicenne che non può parlare a causa di un ictus perinatale, vi avevamo già parlato ma da allora la sua fama è cresciuta, tanto da persuadere la sua famiglia a farsi promotrice di una campagna di portata nazionale “in difesa” dei tanti piccoli esclusi.

Nel 2019 ricorre il trentesimo anniversario della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanziache, all’Art. 31, impegna gli stati ad assicurare il diritto del fanciullo di partecipare pienamente alla vita culturale e artistica e incoraggiano l’organizzazione, in condizioni di uguaglianza, di mezzi appropriati di divertimento e di attività ricreative, artistiche e culturali. "Per questo – scrive Clara nella sua lettera al Sindaco di Calenzano - ti chiedo, caro sig. Sindaco, di aderire a questa campagna coinvolgendo il tuo Consiglio Comunale e promuovendo una Delibera che contenga la volontà formale di promuovere l’inclusione tra i più giovani e l’impegno alla diffusione a tutti i tuoi colleghi, toscani e non”.

Con questa stessa lettera, che racconta la sua esperienza personale, Clara sta cercando di raggiungere tutti i Comuni d’Italia, per aiutare tutti i bambini e ragazzi che, come lei, vorrebbero soltanto vivere in contesti sociali inclusivi, che permettano loro di essere coinvolti dai coetanei nelle attività più diverse.

“Questa campagna – racconta Betina Genovesi, mamma di Clara – nasce dalla consapevolezza che l’inclusione parta sempre dall’educazione e che in amicizia e nella socialità non ci sono barriere”. “Lanciamo la sfida #soloungelato - prosegue Betina - per chiedere ai genitori di spronare i loro figli a invitare coloro che restano sempre esclusi, per disabilità, nazionalità, colore della pelle o qualsiasi altra cosa, ad andare a prendere un gelato. Un gesto piccolo ma con un significato grandissimo”.

Percorrere la strada dell’inclusione sociale - si legge nel “manifesto” della campagna che accompagna la lettera di Clara - significa sostanzialmente porre la questione della disabilità nella dimensione sociale del diritto di cittadinanza, perché riguarda tutti coloro che partecipano alla vita sociale all’interno di un determinato contesto. Includere vuol dire offrire l’opportunità di essere cittadini a tutti gli effetti.

“Ritagliando un’ora del proprio tempo settimanale per accompagnare i figli in gelateria - conclude Betina - anche i più grandi avranno l’occasione di confrontarsi con chi quotidianamente vive “dall’altra parte dell’esclusione” e di comprendere quelle che sono le sofferenze di un genitore che vive indirettamente la discriminazione subita dal proprio figlio”.

“Ho conosciuto Clara un anno fa - racconta Francesco Ciai, presidente della Fondazione Claudio Ciai Onlus - e siamo diventati da subito grandi amici. Per la Fondazione Claudio Ciai è importante creare connessioni con altre realtà del territorio che consentono il reinserimento sociale di persone disabili, per questo siamo lieti di partecipare al lancio di questa campagna, con l’obiettivo di dimostrare che, il più delle volte, le differenze sono solamente inconsapevoli costruzioni mentali”.

Il lancio della campagna #soloungelato avverrà in occasione del Vernissage della mostra omonima di Clara, sabato 2 febbraio, dalle ore 11.00 presso lo Spazio Eventi ST.ART di Calenzano (FI). La mostra resterà poi visitabile fino al 17 febbraio con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

In ognuno dei sabati di esposizione della mostra, presso lo stesso spazio, saranno organizzate tre serate speciali, con aperitivo e intrattenimento, che vedranno la partecipazione di Organizzazioni Non Profit del territorio, con l’obiettivo di far conoscere il mondo della disabilità e infrangere i pregiudizi sulle diversità.
Sabato 2 febbraio sarà la volta di Disabili Abili Festcon il rapper Cris Brave e il duo acustico romano Pancake Drawer; sabato 9 febbraio verrà invece proposto lo spettacolo “Parole dipinte”, dell’attrice e dantaterapeuta Lavinia Costantino; sabato 17 febbraio, infine, l’intrattenimento sarà garantito dalla prestigiatrice Giliana Flore in arte Magica Gilly. 


Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published