Please write to info@clarawoods.art or whatsapp to +39 3349266020 for access to prices.

About Me

Clara Woods was born in Florence in 2006 with a huge brain damage that was caused by an Ictus during the pregnancy. Doctors said that she would not have been able to talk, walk, run, understand, pratically,  she was going to live mostly like a vegetable.

Clara starts rehabilitation  when she was one  year old  and her results were impressive. Today she can walk, run, understand 3 languages (Italian, Portoghese, English)... but she cannot talk, or read or write, due to  her big problem with the output of information; on the other side she can communicate very well with her hands, heart and soul.

Clara started painting classes in 2010 until  2012 then she stopped because she wants to try with some sports activities.

Clara has an hemiparesis in her right side of the body that reduce and limit the use of her right leg and arm, therefore, after trying wheelchair basket, fencing, swimming,  in 2015 she comes back to paint.

Her passion for art and painting starts in this new cycle. In the beginning she created and destroyed her own drawings, painting them of black, covering with other colors or literally throwing them  away.

After some months she started accepting her way of expressing art until she starts using bright colors, drawing with carbon and rapresenting figures.

 "A few years ago I started with Clara the artistic path, studied around her needs, helping her to find an expressive suitable channel , Clara showed since the beginning an instinctive approach to painting. Over the years she has been able to develop a spontaneous pictorial modality with an intense chromatic range, an authentic style that reflects his moods. Since painting is an extra-verbal communicative channel, it gave Clara the opportunity to communicate with herself, to get in touch with her feelings and emotions, making others participate, through her paintings. As Maria Azzola (art critic) writes, the need from which the creative flow arises is mainly the possibility of expressing and freeing one's inner truth, perhaps succeeding, thanks to this process, to look at it and understand it better. It is maybe  from this perspective that a similar path can also be considered as "therapy".

These words are also my wish for Clara to be able to spend her life, expressing the inner truth through he personal creative flow.

Astrid Hohenegger

"Astrid Hohenegger was born in Silandro in 1967. Her creative-artistic journey begins in the workshop of her father Franz Hohenegger, where, thanks to the use of different types of materials (wood, stone, clay, papier-mâché etc.) experimenting with various processing methods (engraving, carving, sculpture, painting, etc.) acquires remarkable technical skills. In 1998 she concluded her studies of artistic and advertising photogtafia in Innsbruck, and then deepened this art in Switzerland (Chur). In 1990 she moved to Florence, where with her joy at the birth of his son Daniele, her true passion for painting came to light. Later she attended the school of painting "Sole Costa", from 1996 to 2003, participating in various collective and personal exhibitions. In 2016 she obtained a Masters in Illustration."

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Clara Woods è nata a Firenze nel 2006 con una bruttissima malformazione cerebrale  causata da un Ictus mentre era ancora  nel grembo materno. I dottori dissero che non sarebbe stata in grado di camminare, parlare, correre e capire, ma,  sarebbe vissuta come un vegetale.

Clara ha iniziato la riabilitazione quando aveva un anno ed  i risultati sono stati impressionanti.  Oggi può camminare, correre, capisce 3 lingue (italiano, portoghese e inglese)... ma non può parlare, scrivere o leggere perchè il suo grande problema è nell'uscita dell'informazione. Clara può comunicare molto bene con le sue mani, il suo cuore e la sua anima.

Clara ha iniziato a frequentare una classe di pittura nel 2010 fino al 2012 ma poi si è fermata perchè voleva provare a fare qualche attività sportiva. Clara ha una hemiparesi a destra e non riesce ad usare mano e gamba destra nella maniera giusta. Dopo aver provato basket in carrozzina, scherma, nuoto, nel 2015 è tornata a dipingere.

La sua passione per l'arte e la pittura inizia in questo nuovo ciclo. I primi tempi Clara creava  e distruggeva  la sua propria arte, dipingendo i quadri di nero, coprendoli con altri colori o letteralmente buttandoli via.

Dopo qualche mese ha iniziato ad accettare  il suo modo di disegnare e dipingere fino ad arrivare ad usare colori brillanti, disegnare con carboncino e rappresentare figure.

PERCORSO PITTORICO DI CLARA:

"Qualche anno fa ho intrapreso con Clara il percorso artistico, studiato attorno alle sue esigenze e bisogni, aiutandola a trovare un canale espressivo adatto a lei. Clara ha mostrato fin dall'inizio un approccio istintivo verso la pittura.

Con gli anni ha potuto maturare una modalità pittorica spontanea con una gamma cromatica intensa ,uno stile autentico che rispecchia i suoi stati d' animo. Essendo la pittura un canale comunicativo extra verbale, ha dato a Clara l 'opportunità di comunicare con se stessa, di entrare in contatto con i suoi sentimenti ed emozioni, rendendo partecipi gli altri , attraverso i suoi quadri.

Come scrive Maria Azzola (critico d'arte), Il bisogno da cui sorge il flusso creativo è prevalentemente la possibilità di esprimere e liberare la propria verità interiore, riuscendo forse, proprio grazie a questo processo a guardarla e comprenderla meglio. E' forse in quest'ottica che si può considerare un simile percorso anche come "terapia". Queste parole sono anche il mio augurio per Clara di poter percorrere nella sua vita, il flusso creativo per esprimere la sua verità interiore.

 Astrid Hohenegger

Astrid Hohenegger nasce a Silandro nel 1967. Il suo percorso creativo-artistico inizia nel laboratorio di suo padre Franz Hohenegger, dove, grazie all’utilizzo di diverse tipologie di materiali (legno, pietra, argilla, cartapesta ecc.) sperimentando varie modalità di lavorazione (incisione, intaglio, scultura, pittura ecc.) acquisendo notevole capacità tecniche. Nel 1998 conclude gli studi di fotogtafia artistica e pubblicitaria a Innsbruck, per poi approfondire questa arte in Svizzera (Coira). Nel 1990 si trasferisce a Firenze, dove con la gioia per la nascita di suo figlio Daniele, viene alla luce la sua vera passione per la pittura. In seguito frequenta la scuola di pittura “Sole Costa”, dal 1996 al 2003, partecipando a varie mostre collettive e personali. Nel 2016  ha ottenuto un Master in Illustrazione.